Delegazione ACI Roma

..da 40 anni al tuo fianco.

vienici a trovare, il nostro personale qualificato ti aiuterà in ogni tua richiesta.

Delegazione ACI Roma

..da 40 anni al tuo fianco. Vienici a trovare, il nostro personale ti aiuterà in ogni tua richiesta.

Novità sul bollo dei veicoli storici a seguito della legge di stabilità 2014.

 

Il bollo sulle auto storiche è sempre stato un argomento controverso. Ricordiamo il famoso servizio di Report su Raidue che ha inserito il coltello nella piaga accusando direttamente l'ASI, ebbene la legge di stabilità sembra aver messo un punto alle polemiche, scatenandone altre di diverso tipo, eliminando i veicoli di interesse storico e collezionistico tra i 20 ed i 30 anni di vita del veicolo.

Oggi un veicolo può essere considerato storico, con tutte le agevolazioni che ne conseguono e senza necessità di iscrizione presso l'Auto Storiche Italiane ASI solo ed esclusivamente al compimento del trentesimo anno di vita. Tante amministrazioni tuttavia stanno ancora decidendo. Per di più un elenco nazionale “ufficiale” che spieghi le misure adottate da ogni singola regione non esiste; per questo abbiamo contattato ogni amministrazione regionale, le diverse sedi dell’ACI e  abbiamo scritto a tutti gli uffici regionali dell’Agenzia delle Entrate. Ed ecco qual è il quadro che si è delineato.

Se vuoi approfondire l'argomento visita la sezione dedicata ai veicoli storici e di interesse collezionistico o quella dedicata al bollo auto.

Veicoli storici: quali caratteristiche?

Prima di leggere l’elenco per regioni relativo al bollo sulle auto storiche, ricordiamo cosa si intende per veicoli storici ultraventennali o trentennali. I primi sono quelli di particolare interesse storico o collezionistico che sono costruiti da oltre vent’anni (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato), che non vengono utilizzati per lavoro o in attività di impresa, arti o professioni. I secondi sono quelli che hanno le stesse caratteristiche, ma che sono stati costruiti da oltre trent’anni. Per regione ovviamente s'intende quella della residenza del proprietario del veicolo.

Abruzzo

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: il bollo auto storiche non si paga. L'esenzione è automatica , ma se il veicolo circola su strade e aree pubbliche si deve pagare una tassa di circolazione forfettaria di 31,24 euro (12,50 euro per le moto) la cui ricevuta deve essere portata con sé per gli eventuali controlli su strada. Qui maggiori info sul bollo auto storiche Abruzzo.

Basilicata

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo auto storiche traminte una tassa regionale di possesso annuale per le autovetture, che dovrebbe essere di 50 euro (fino a 1.000 di cilindrata), 100 euro (fino a 2.000 di cilindrata) di 200 euro (oltre 2.000 di cilindrata)
Dai 30 anni in su: il bollo auto storiche non si paga. L'esenzione è automatica, ma se l’auto circola su strade e aree pubbliche si deve pagare una tassa di circolazione forfettaria di 25,82 euro (10,33 euro per le moto) la cui ricevuta deve essere portata con sé per gli eventuali controlli su strada. Qui maggiori info sul bollo auto storiche Basilicata.

Provincia Autonoma di Bolzano

Dai 20 anni in su le auto o le moto non pagano il bollo, ma se circolano su strade o aree pubbliche devono pagare la tassa di circolazione. Cliccate qui per avere maggiori informazioni sul bollo auto storiche nella provincia di Bolzano.

Calabria

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: esentate dal pagamento del bollo, se circolano in aree o strade pubbliche devono pagare la tassa di circolazione.

Campania

Dopo aver sentito la Regione, ci hanno comunicato di essere in attesa di svolgere una riunione tecnica per decidere come recepire la norma. Attualmente la situazione è questa:
dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo ed una tassa di circolazione forfettaria pari a 31,24 euro (12,50 per le moto).
Dai 30 anni in su: niente bollo. L'esenzione è automatica, ma se l’auto circola su strade e aree pubbliche si deve pagare una tassa di circolazione forfettaria di 31,24 euro (12,50 euro per le moto) la cui ricevuta deve essere portata con sé per gli eventuali controlli su strada. Qui maggiori info sul bollo auto storiche Campania.

Emilia Romagna

Dai 20 ai 29 anni: le auto pagano il bollo con tariffa agevolata.
Dai 30 anni in su: il bollo suto storiche non si paga, ma c’è sempre una tassa di circolazione forfettaria per chi circola in aree o strade pubbliche. Qui l’importo è pari a 25,82 euro (10,33 euro per le moto). Come sempre la cui ricevuta deve essere portata con sé per gli eventuali controlli su strada. Qui maggiori info sul bollo auto storiche Emilia Romagna.

Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia dovrebbe aver recepito le nuove regole introdotte dalla Legge di Stabilità senza apportare modifiche. Per chiedere conferma abbiamo contattato l’Agenzia delle Entrate e stiamo aspettando una risposta.

Lazio

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO. Dal 1-1-2016 viene applicata una riduzione del 10% per i veicoli iscritti ASI-FMI.
Dai 30 anni in su: niente bollo auto, ma sempre tassa di circolazione nel caso in cui si muovano in aree o strade pubbliche (28,40 euro per gli autoveicoli e 11,36 euro per i motoveicoli). Qui maggiori info sul bollo auto storiche Lazio.

Liguria

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: il bollo auto non si paga, ma se si circola su aree o strade pubbliche si deve la tassa di circolazione (28,40 euro per gli autoveicoli e 11,36 euro per i motoveicoli). Qui maggiori info sul bollo auto storiche Liguria.

Lombardia

La Regione ha comunicato che manterrà la tariffazione agevolata per le auto ultraventennali, pari a 30 euro (20 per le moto). Inoltre sono esenti dal pagamento le vetture di interesse storico che risultano iscritti nei registri Automotoclub Storico Italiano, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Federazione Motociclistica Italiana. Qui maggiori info sul bollo auto storiche Lombardia.

Marche

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: niente bollo auto, però se i mezzi circolano su strade e aree pubbliche deve essere versata una tassa di circolazione.

Molise

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: il bollo auto non si paga e la tassa di circolazione forfettaria ammonta a 28,00 euro (11,00 euro per le moto). Qui maggiori info sul bollo auto storiche Molise.

Piemonte

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: niente bollo auto. La tassa di circolazione forfettaria (dovuta se si circola su aree o strade pubbliche e valida un anno) c’è anche in questo caso. Per maggiori informazioni si può telefonare al numero 800 333 444.

Puglia

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: c’è l’esenzione dal bollo auto. Se però un veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade e aree pubbliche è dovuta una tassa di circolazione forfettaria di 30,00 euro (20,00 euro per i motoveicoli). Qui maggiori info sul bollo auto storiche Puglia.

Sardegna

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: niente bollo auto, ma c’è sempre la tassa di circolazione forfettaria (dovuta se si circola su aree o strade pubbliche e valida un anno).

Sicilia

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: niente bollo auto, ma c’è sempre la tassa di circolazione forfettaria (dovuta se si circola su aree o strade pubbliche e valida un anno).

Toscana

Dai 20 ai 29 anni: il bollo auto si paga con tariffa agevolata, principio che vale anche per le auto ultraventennali di interesse storico collezionistico, iscritte agli albi ASI, FMI, Storico Fiat, Storico Lancia e Storico Alfa Romeo, prima esenti dal pagamento della tassa di possesso e assoggettate alla sola tassa di circolazione in caso di utilizzo su strada.
Dai 30 anni in su: c’è solo la tassa di circolazione in caso di utilizzo su aree o strade pubbliche pari a 29,82 euro (11,93 per le moto). Qui maggiori info sul bollo auto storiche Toscana.

Provincia Autonoma di Trento

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: sono esenti dal bollo, ma c’è la tassa di circolazione. Qui maggiori info sul bollo auto storiche a Trento.

Umbria

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: sono esenti dal bollo, ma c’è la tassa di circolazione pari a 25,82 euro (10,33 per le moto). Qui maggiori info sul bollo auto storiche in Umbria.

Valle d’Aosta

Dai 20 ai 29 anni: pagano il bollo INTERO.
Dai 30 anni in su: sono esenti dal bollo, ma c’è la tassa di circolazione pari a 25,82 euro (10,33 per le moto). Qui maggiori info sul bollo auto storiche in Valle d’Aosta.

Veneto

Dai 20 ai 29 anni: il bollo auto si pagata tranne che per i veicoli dal particolare interesse storico, come quelli iscritti ai registri dell'Automobilclub Storico Italiano (ASI), dello Storico Lancia, dell'Italiano FIAT e dell'Italiano Alfa Romeo. Sono esenti anche le auto costruite specificamente per le competizioni e per scopo di ricerca tecnica o estetica
Dai 30 anni in su: sono esenti dal bollo, ma c’è la tassa di circolazione pari a 25,82 euro (10,33 per le moto). Qui maggiori info sul bollo auto storiche in Veneto.

Se vuoi approfondire l'argomento visita la sezione dedicata ai veicoli storici e di interesse collezionistico o quella dedicata al bollo auto.

home