Il nostro ufficio si occupa di tutte le pratiche necessarie per importare un veicolo nel territorio italiano ed ottenere la targa per la circolazione.

La nostra Delegazione ACI è in grado di effettuare con velocità ogni genere di immatricolazione di veicoli provenienti dall'estero, sia dalla UE che da paesi EXTRA-UE.

A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Sicurezza 2018 dal 04/12/2018 è fatto obbligo di immatricolazione con targa italiana per tutti i veicoli di proprietà di cittadini stranieri entro 60 giorni da quando si è richiesta la residenza. Se tale divieto non viene rispettato ed un cittadino straniero viene colto alla guida di un auto con targa straniera decorsi 60 giorni dalla richiesta di residenza il veicolo, oltre ad una sanzione amministrativa di € 712,00 viene disposto il SEQUESTRO del veicolo.

Trascorsi 180 giorni senza che il veicolo sia stato immatricolato in Italia e senza che il proprietario abbia fatto richiesta di foglio di via per la conduzione del veicolo oltre il confine italiano si applica la sanzione della confisca amministrativa, ovvero il sequestro definitivo del veicolo con vendita tramite asta giudiziaria ed incasso dell'importo della vendita da parte dell'erario. Tale disciplina è valida sia per i veicolo di provenienza UE che quelli di provenienza EXTRA-UE.

A mero titolo esemplificativo siamo esperti nelle pratiche di nazionalizzazioni di auto e moto provenienti dai seguenti stati:

  • Germania
  • Spagna
  • Francia
  • Belgio
  • Lussemburgo
  • Olanda
  • Romania
  • Bulgaria
  • Svizzera
  • Inghilterra
  • Repubblica ceca
  • Polonia
  • Portogallo
  • Albania
  • Croazia
  • USA
  • San Marino

Assistiamo il cliente in ogni sua problematica inerente l'immatricolazione, organizziamo verifiche doganali per il rilascio della dogana di transito, prepariamo i veicoli che debbono essere sottoposti a collaudo tecnico. Grazie alle risorse tecnologiche di cui siamo dotati siamo in grado di censire telematicamente il veicolo presso l'agenzia delle entrate in modo da riuscire a concludere la fase d'immatricolazione nel più breve termine possibile.

Con l'attuale normativa è possibile immatricolare un veicolo proveniente dalla Comunità Europea senza sottoporlo a preventivo collaudo tecnico, a patto che nel paese di provenienza abbia assolto gli obblighi di revisione periodica. Per tutti i veicoli provenienti da paesi Extra CEE e per tutti gli autocarri il collaudo è obbligatorio.

Ai fini dell'immatricolazione in Italia si considera veicolo nuovo di fabbrica di provenienza UE quello mai immatricolato oppure veicolo già immatricolato ma che non ha percorso più di 6000 km. o che è stato ceduto entro 6 mesi dalla data di immatricolazione all'estero. Per questi veicoli è obbligatoria la corresponsione dell'IVA alla stato italiano mediante F24.

Recenti modifiche al codice della strada effettuate mediante il DECRETO SICUREZZA 2018 hanno stabilito il termine di 60 giorni dalla richiesta di residenza per immatricolare con targa italiana il veicolo estero, visiona l'approfondimento al seguente link: Termine di 60gg per nazionalizzare auto estera

Siamo in grado di consegnare in pochi giorni dalla richiesta le nuove targhe italiane ed il libretto di circolazione, operiamo con successo su veicolo provenienti da ogni stato europeo e non.

Queste sono solo informazioni sommarie data la complessità e varietà della materia, se hai necessità di una nostra consulenza gratuita o di ulteriori informazioni vienici a trovare alla nostra sede di Circonvallazione trionfale 53/d, oppure chiama lo 0639743450.

Se vuoi un preventivo o vuoi essere certo che la documentazione in tuo possesso è valida ai fini dell'immatricolazione in Italia invia una mail con la scansione dei documenti descrivendo la tua situazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ed in breve tempo riceverai un preventivo per il costo della pratica ed una valutazione sui documenti allegati.

Affidati agli specialisti.

 

 

delegazione aci online

home